Come aver cura del proprio costume

Siamo alla fine delle vacanze e, con il ritorno, arriva il momento di riporre i costumi da bagno che ci hanno accompagnato durante i nostri giorni caldi e di riposo.

Non si tratta di un semplice conservare: i capi da mare vanno curati per trovarli in ottime condizioni da un anno a un altro, da una vacanza all’altra.

Innanzitutto i costumi vanno lavati a mano in acqua fredda, resistete alla tentazione di fare un bel bucato omnicomprensivo anche se a basse temperature.

Se il costume è pieno di sabbia come spesso succede in quello dei bambini prima sciacquatelo sotto il getto d’acqua corrente allargando un po’ la trama in modo da far fuoriuscire la sabbia rimasta all’interno.

Di seguito immergeteli in una bacinella con acqua fredda e come detersivo usate un detergente delicato ad esempio va benissimo lo shampoo Johnson o qualunque altro shampoo dei bambini, usatene comunque poco e strofinate con delicatezza.

Ancora meglio sarebbe lasciarli in ammollo per qualche ora in acqua tiepida con un po’ di crusca, che serve ad ammorbidire le fibre e far disperdere più facilmente il cloro o la salsedine.
Risciacquate poi il costume sotto l’acqua corrente e premete per fargli perdere l’acqua in eccesso ma senza torcerlo e strizzarlo.


Come asciugare il costume?

Per farlo asciugare è meglio appenderlo in un luogo ventilato ma non esposto direttamente al sole
Prima di riporlo mi raccomando controllate che sia completamente asciutto, anche nelle parti più spesse come le imbottiture o le spalline.